Titoli conferiti


Con l'approvazione del nuovo Statuto da parte della Congregazione per l’Educazione Cattolica (2010; 2015), l’Istituto Superiore per Formatori assume la struttura universitaria organizzata su due cicli, secondo la formula cosi detta del «3+2».


Nuovo Ordinamento
Secondo il Nuovo Ordinamento (2010), al termine del triennio del Primo Ciclo si consegue il titolo di «Laurea in Scienze per la Formazione di Formatori».
Alla conclusione del biennio del Secondo Ciclo si consegue il titolo di «Laurea Magistrale in Scienze per la Formazione di Formatori».
I titolo vengono rilasciati dalla Pontificia Università Gregoriana con il cui Istituto di Psicologia l’ISF è «collegato». L'Istituto di Psicologia dell'Università Gregoriana si rende infatti garante del livello accademico-scientifico del curriculum ISF e della sua idoneità al conseguimento delle finalità proprie.


I titoli rilasciati dall’ISF rientrano nella riforma degli ordinamenti degli studi attuata dalla Santa Sede in conformità al 
«Processo di Bologna», che ne garantisce il riconoscimento da parte di tutti gli Stati Europei aderenti.
In base all'Accordo tra la Santa Sede e la Repubblica Italiana sul riconoscimento dei titoli di studi dell'Educazione superiore (13 febbraio 2019), si prevede il completo riconoscimento da parte dell’Italia di tutti i titoli rilasciati dalle Istituzioni di Educazione Superiore erette o approvate dalla Santa Sede e quelle legalmente riconosciute dall’Italia.


Vecchio Ordinamento

Prima del 2010 (Vecchio Ordinamento) l'ISF rilasciava il titolo di «Magistero in Scienze per la Formazione».
Chi è in possesso del titolo di Magistero ha due opzioni:
A) accedere direttamente al biennio di specializzazione del Nuovo Ordinamento (Secondo Ciclo), al fine di conseguire la «Laurea Magistrale in Scienze per la Formazione Religiosa».
Condizioni:

1) la menzione del titolo di Magistero deve essere «magna cum laude» o «summa cum laude»,
2) deve essere in possesso del diploma (almeno triennale) dell’ISSR o del Baccalaureato in Teologia o di titoli superiori in Teologia (Licenza o Dottorato).

B) chiedere la conversione del titolo di Magistero in «Laurea in Scienze per la Formazione Religiosa» (Primo Ciclo).
Condizioni:

1) la menzione del titolo di Magistero deve essere «magna cum laude» o «summa cum laude»
2) deve essere in possesso degli ECTS (crediti) di teologia e di filosofia, mancanti dal precedente curriculum dell’ISF, ma conseguiti altrove.

In entrambi i casi dovrà dimostrare di aver mantenuto, dal momento del conseguimento del «Magistero in Scienze per la Formazione», un’attività supervisionata nel campo della formazione secondo i criteri appresi dalla formazione ISF.

A tal proposito, dovrà produrre attestato di supervisione rilasciato da docenti ISF o da collaboratori esterni riconosciuti dall’ISF e comunque ex alunni diplomati all’Istituto di Psicologia della Gregoriana di Roma.